Serenissima Imago

Metà delle maschere elaborate parlano francese, sono i cugini colonizzatori che calano a squadriglie con le voci alte sentendosi un po’ padroni, metà delle forme spurie che s’infilano all’ultimo nell’inquadratura della camera (e tu hai già mollato il click) sono asiatici globali dall’occhio vagamente ittico, metà delle maschere femminili ampie e fruscianti celano attempate signore che ritrovano su di sé gli sguardi ammirati dei trent’anni e ardono un giorno ancora, e questa è la metà poetica della fiera. Venezia è l’eterno decadente Narciso che si rimira, in maschera o in borghese l’ultima metà dei veneziani veri non la puoi incontrare mai.

  • febbraio 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...