Compay Kommissar

IMG_1291

Non so se posso dirmi orgoglioso ma la mia fu una vera Maturità italiana, di quelle che ti danno le chiavi per il mondo successivo anche se a diciottanni non avresti voglia alcuna di occuparti di minchiate come le serrature sociali. E infatti non capii nulla dell’esperienza, mi arrabbiai solo inutilmente e me ne andai quasi sbattendo la porta sulla faccia della commissione schierata sentendo nella schiena tutto intero il rumore delle cifre del mio voto che sfarfallavano all’ingiù.

Non so quale membro, a chiusura dell’orale, prese in mano le mie nove cartelle di tesina sulle cause della Prima Guerra mondiale e le spaginò un pochino guardandole qualche secondo tra l’annoiato e il seccato, poi esordì in tal modo: “Certo che avrebbe potuto sforzarsi un po’ di più…” Ricordo bene la barbetta, gli occhiali e il look alternativo del tizio e giurerei ancora che fosse comunista e devoto al culto di Pasolini.

Ricordo che balbettai qualche argomento a discolpa ma fu inutile e fu un peccato doppio, perchè unica nella mia classe la mia tesina era sintetizzata interamente da quello che avevo studiato in una settimana di fatiche mentre la gran parte dei miei compagni si sfiniva giocando a pallone e presentando trenta pagine copiate (papale papale si diceva al tempo) dalle migliori enciclopedie del soggiorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...